Intro

Per chi non ha mai sentito parlare di Rigel due righe per far capire quanto lavoro ci sia dietro questa serie.

Il primo volume di Rigel del 1998 è un autoprodotto. Un po' per sfizio, un po' per gioco, un po' perchè costava uguale stamparne centinaia di copie come poche decine Elena de' Grimani inizia una lenta diffusione non solo fra gli amici ma anche alle più classiche fiere del fumetto, attirando così l'attenzione di non pochi fan. Da lì l'idea di fare di quello che doveva essere un volume unico, una serie.
Ma l'autoproduzione porta innumerevoli problemi e disagi.
Alla fine ne escono tre di volumetti, inchiostrati con tecniche miste ed un po' acerbe ma con uno stile grafico in continua evoluzione.
Rigel diventa così una delle realtà più vive dell'autoproduzione italiana, una specie di simbolo di come passione e dedizione possano premiare.
La fama della giovane vampira romana attira anche le grandi etichette. Nasce così il progetto Interlunium in collaborazione con Panini.
Ora si è conclusa anche quella esperienza con una mini serie in quattro volumi di pregevole fattura (anche se minati da alcuni problemi di stampa...).



Home